Contenuto principale

ATESTINA SUPERBIKE "RESTA IN SELLA"

Grazie ad un proficuo accordo di collaborazione tra gli organizzatori della gara e l'Amministrazione Comunale di Este, la Granfondo Euganea sarà confermata anche per il 2019, ma con una veste tutta nuova.

Atestina si riparte 2019

In una lettera inviata a luglio al Comune di Este, il C&O di Atestina Superbike, Gianluca Barbieri, aveva espresso la ferma volontà di "chiudere i battenti". La decisione a sorpresa aveva creato non poco subbuglio e disappunto nel mondo delle ruote grasse, così come stupore e incredulità nella cittadinanza, che non si aspettava lo stop di una manifestazione così importante e sentita.

Atestina Superbike, anche nel 2018, ha ottenuto un importantissimo risultato agonistico, che ha visto sui singoli podi delle varie categorie, atleti provenienti da più regioni italiane ed ha confermato la sua natura turistica, riempiendo le strutture ricettive e facendo tornare i bikers anche successivamente ad Este. Una gara che in undici anni ha visto ai nastri di partenza fior di campioni e che prevede il dispiegamento di oltre 380 persone per poter gestire le centinaia di bikers su cinque comuni ed in totale sicurezza. Proprio per questo, per il sovraccarico organizzativo e l'importante gestione, anche economica, aveva spinto la "locomotiva" dell'intera organizzazione ad alzare bandiera bianca.

La risposta del Sindaco Roberta Gallana e dell'Assessore allo Sport Sergio Gobbo non si è fatta attendere. Ne sono nati vari colloqui per far sì che un evento di queste dimensioni non andasse perso.

«Atestina Superbike è l'esempio di manifestazione che tiene conto dei punti salienti a cui la nostra Amministrazione è molto legata, cioè il connubio tra sport – bicicletta e turismo. Un'organizzazione che coinvolge molte realtà diverse tra loro che inserisce la nostra città in un ampio contesto a livello nazionale e soprattutto coinvolge le nostre strutture ricettive, nel contesto di un piano legato alla promozione del territorio, punto focale per la nostra Amministrazione – dichiara il Sindaco Roberta Gallana -. Per questo ho voluto ascoltare le ragioni dell'organizzatore Gianluca Barbieri che, con concretezza, ha messo sul piatto tutte le criticità del caso per darci la possibilità di capire la linea da intraprendere per riuscire a dare seguito a questa meravigliosa manifestazione. Da parte dell'Amministrazione c'è stato e ci sarà il totale appoggio ad Atestina Superbike – tiene a sottolineare il Sindaco - cercando concretamente anche di coinvolgere altre realtà del territorio, proprio per far fronte all'imponente esercito di persone che servono per far fronte ad un tale impegno organizzativo».

Grazie ad Atestina Superbike, inoltre, il Castello di Este entrerà in un video che sarà pubblicato a livello mondiale e che riguarda la gara cilena Trans Andes Challenge.

«Non nascondo il rammarico nell'aver appreso i propositi di Gianluca Barbieri a luglio, ma ne capisco le ragioni ed è per questo che l'ho voluto convocare al fine di predisporre un piano con l'Amministrazione Comunale, al fine di sostenere questa manifestazione che ho seguito da vicino per tanti anni, anche sul percorso di gara – aggiunge l'Assessore allo Sport Sergio Gobbo -. Non avrei mai permesso di gettare al vento undici anni di successi, merito di uno staff organizzativo che ci invidiano in tutta Italia, grazie al quale la nostra città si è fatta conoscere sui campi di gara della MTB, ma soprattutto a livello televisivo sulle reti nazionali. Per questo – continua Gobbo - assieme al Sindaco, abbiamo cercato di formulare una proposta di oggettiva collaborazione, supportando lo staff di Atestina, anche nel reperimento di personale volontario, vera linfa per il sostegno della gara».

Lo staff di Atestina Superbike ha lavorato alacremente per poter organizzare anche Atestina Minibike, totalmente svoltasi all'interno dei giardini del Castello e che ha visto la partecipazione di un centinaio di mini bikers, cimentarsi sui sentieri del parco.

«Voglio ringraziare il Sindaco Roberta Gallana e l'Assessore allo Sport Sergio Gobbo per aver preso a cuore le sorti di questo imponente evento sportivo. Mi ero quasi convinto dell'idea di avere un pò di respiro a livello organizzativo, invece sono soddisfatto di poter affermare che, assieme allo staff di Atestina Superbike, ci rimboccheremo nuovamente le maniche. Faremo il possibile per sostenere ambedue le manifestazioni, sia la Super che la Mini, cercando di aumentare la compagine degli sponsor, proprio per dare un segnale di forza organizzativa al territorio e sostenere l'attività del nostro futuro: i bimbi. In queste ore, dopo l'incontro ufficiale in Comune, abbiamo rimesso in moto la macchina organizzativa, riprendendo il nuovo progetto che prevede il passaggio per Arquà Petrarca. Infine, Atestina Superbike verrà inserita in più contesti, anche extra regionali, per far si che la gara Euganea ed i suoi sentieri, ritornino ad essere un obiettivo per le migliaia di appassionati delle ruote grasse, non solo venete, ma di tutto il territorio italiano». Parole di Gianluca Barbieri