Contenuto principale

SICUREZZA - Vinto un nuovo bando per acquisto di strumenti in dotazione alla Polizia Locale - Raffronto dati 2018/2019

Vinto per la terza volta il bando di finanziamento della Regione Veneto per interventi sulla sicurezza. Saranno acquistati strumenti e mezzi per la dotazione della Polizia Municipale.
Raffronto dati 2018/2019.

Unità Cinofila Sindaco e Comandante web

«Continuiamo a investire sulla sicurezza dei cittadini anche se le leggi attuali spesso non ci aiutano. In tre anni, solo per videosorveglianza e strumentazione, con l’aiuto della Regione del Veneto, sono stati investiti 258.000 euro» – afferma il sindaco Roberta Gallana, che commenta i dati statistici confrontando l’anno 2018 con il 2019. «Confrontando i dati, emerge la netta diminuzione delle auto sanzionate per mancata revisione e dei sequestri per veicoli non assicurati. I lettori-targa installati nel 2018 hanno quindi svolto un’efficace azione di controllo e prevenzione facendo diminuire del 42% le infrazioni legate alla sicurezza degli automezzi. Di contro, purtroppo, aumentano le infrazioni legate all’alta velocità E’ un dato sconfortante, sul quale riflettere, e che ci induce a implementare ancor di più le azioni repressive, data la gravità di tali comportamenti in termini di sicurezza. L’alta velocità è un problema diffuso, sia nelle strade principali che secondarie. Non c’è la percezione della pericolosità, in maniera indistinta, sia tra i giovani che tra i meno giovani. Sarà necessario continuare a investire in campagne preventive sulla sicurezza stradale rivolte ai giovani, come già avviene per gli alunni e gli studenti».
«Quanto alle violazioni extra Codice della Strada, anche se il dato 2019 risulta essere in calo rispetto all’anno precedente, con 183 verbali contro 264, va sottolineato che risultano in aumento gli accertamenti di violazioni in materia di ubriachezza, abbandono rifiuti, gioco d’azzardo, gestione impropria degli animali e accattonaggio. Ciò dimostra che c’è ancora molta strada da fare per promuovere il senso civico dei singoli cittadini».

L’Amministrazione comunale ha vinto un nuovo bando regionale ottenendo un finanziamento di 33.000 euro per spese a favore della sicurezza. E’ il terzo bando vinto in tre anni.
Il contributo regionale, sommato alla quota del Comune, permetterà l’acquisto di una nuova autovettura per la Polizia Locale, per iniziare il progressivo rinnovo del parco mezzi, e di un drone da utilizzare per il monitoraggio del territorio; grazie ad esso sarà possibile individuare abbandono di rifiuti e abusi edilizi, effettuare rilievi in caso di incidenti stradali e migliorare la sicurezza in generale. Saranno inoltre acquistate body-cam, di cui ciascun agente sarà dotato; una tutela in più per i cittadini, ma anche per gli agenti stessi, che spesso si trovano ad operare in situazioni difficili.
Di recente sono state attivate 7 nuove telecamere fisse e 2 lettori targhe presso il parcheggio di via Principe Umberto.

«Le risorse dei contributi regionali, aggiunti alle cifre poste a bilancio dall’Amministrazione, ci hanno consentito di migliorare molti aspetti legati alla sicurezza: nuovi sistemi di videosorveglianza con fototrappole e lettori targhe; tablet per le pattuglie in esterna; nuove divise per l’organico rinforzato; l’entrata in servizio dell’Unità Cinofila; nuove pistole d’ordinanza per uno dei corpi di Polizia Locale più attrezzati della Bassa Padovana» – sottolinea il consigliere Giuseppe Raffo.

«Le nuove dotazioni consentiranno agli agenti di operare in maniera sempre più puntuale ed efficace – spiega il Comandante della Polizia Municipale Gabriele Mighela -. E’ un’azione costante che ci vede impegnati su molti fronti: dai controlli sulla violazione del codice della strada a quelli per reati ambientali (individuato un “abbandonatore seriale” grazie alla foto trappole); dal contrasto alla ludopatia a quello del consumo di alcol, soprattutto da parte di minori. Altro tassello importante sarà il nuovo Comando di Polizia Municipale che in primavera, salvo complicazioni, si insedierà nella nuova sede di via Principe Umberto».

I dati del Comando di Polizia Locale

Dati Polizia Locale 2018 2019

Contestazioni
Nel 2019, a fronte di 6488 verbali per violazione del codice della strada, sono stati solamente 22 i ricorsi al Giudice di Pace e 24 quelli al Prefetto, pari allo 0,7%. Un indice molto basso che conferma la qualità del lavoro svolto dal corpo di Polizia Locale.