Contenuto principale

INVARIATE LE TARIFFE DEI SERVIZI A “DOMANDA INDIVIDUALE”

Con l'approvazione del bilancio, deliberato dal Consiglio Comunale lo scorso venerdì 23 marzo, l'Amministrazione Comunale ha deciso di mantenere invariate le tariffe dei servizi a domanda individuale - asilo nido, mensa scolastica, trasporto scolastico - per i quali l'ente investe circa 1 milione e 250 mila euro.

Invariate sono anche le tariffe d'uso degli impianti sportivi, delle sale pubbliche, dei pasti caldi a domicilio, dei centri ricreativi estivi.

Per quanto riguarda il servizio di refezione scolastica, il costo rimane confermato a 3,90 €. Si tratta del servizio più importante garantito dal Comune sia in termini numerici che economici. Il servizio prevede infatti l'erogazione di circa 100 mila pasti l'anno a favore dei bambini della scuola dell'infanzia e della scuola primaria. La percentuale di copertura a carico degli utenti non è totale, e il Comune contribuisce con il proprio bilancio ad assicurare un servizio di qualità con prodotti biologici, in stretta collaborazione con dietisti e il dr. Pierpaolo Pavan dell'Ulss 6.

Invariate sono anche le tariffe per la frequenza al nido comunale, il cui costo totale per assicurare il servizio è di circa 500 mila euro; in questo caso la quota può variare in base all'Isee famigliare. Si ricorda a questo proposito che sono aperte le iscrizioni al nuovo anno scolastico.

Anche per il trasporto scolastico, 280 utenti, le tariffe rimangono invariate: 24,50 euro per le due corse giornaliere, 15 euro e 30 centesimi per una sola corsa (andata o ritorno). Oltre 250 mila euro il costo del servizio per il Comune.

L'Amministrazione si prefigge inoltre di migliorare i servizi erogati anche con la partecipazione degli utenti, ripristinando, ad esempio, la Commissione mensa, monitorando costantemente i servizi con indagini di “customer satisfaction” e progettando l'avvio di sistemi di mobilità complementari al trasporto scolastico, quali “pedibus” e “carpooling”.

ASILO NIDO