Contenuto principale

Rivendita di giornali e riviste

edicola

Rivendita di giornali e riviste in forma esclusiva (edicole)

Il richiedente che intende svolgere un'attività di vendita di giornali e rivisre deve presentare allo Sportello unico la richiesta di autorizzazione.

  • l'attività in forma esclusiva è soggetta ad autorizzazione, anche a carattere stagionale, rilasciata a persone fisiche o a società regolarmente costituite secondo le norme vigenti. I punti vendita esclusivi possono destinare una partte della superficie di vendita risultante dalla autorizzazione, in misure non superiore al 30%, alla commercializzazione di prodotti diversi da quelli editoriali ossia i pastigliacci e i prodotti del settore non alimentare. L'attività di vendita deve essere effettuata con modalità ed in locali separati rispetto ad eventuali altre attività commerciali e di servizi ad essa contigui. La disposizione di cui sopra non si applica alle attività di vendita esclusive già autorizzate e svolte insieme ad altre attività nei medesimi locali nel rispetto delle norme edilizioe ed igienico-sanitarie alla data di entrata in vigore del Decreto Legislativo nonchè nei comuni di cui al comma 5 dell'art. 6.
  • l'attività in forma non esclusiva è anch'essa soggetta ad autorizzazione, anche a carattere stagionale, rilasciata a persone fisiche o a società regolarmente costituite secondo le norme vigenti.

È in corso di predisposizione il piano di localizzazione delle rivendite di giornali e riviste in forma esclusiva. Pertanto attualmente non è possibile rilasciare nuove autorizzazioni, ma è consentito il subingresso in quelle esistenti.

Prima di presentare l'istanza verificare con il Comune cosa prevede il piano comunale di localizzazione.

Rivendita di giornali e riviste in forma non esclusiva

Possono essere autorizzati alla vendita di quotidiani e periodici in aggiunta ad altre merci:

  • le rivendite di generi di monopolio;
  • le rivendite di carburanti e di oli minerali con il limite minimo di superficie pari a 1.500 m2;
  • i bar, inclusi gli esercizi posti nelle aree di servizio delle autostrade e nell'interno di stazioni ferroviarie, aeroportuali e marittime, ed esclusi altri punti di ristoro, ristoranti, rosticcerie e trattorie;
  • i supermercati con superficie di vendita di almeno 700 m2;
  • gli esercizi adibiti prevalentemente alla vendita di libri e prodotti equiparati, con un limite minimo di superficie 120 m2;
  • gli esercizi a prevalente specializzazione di vendita, con esclusivo riferimento alla vendita delle riviste di identica specializzazione.

MODULISTICA:

PROCURA per la presentazione delle pratiche

Rivendita di giornali e riviste

UFFICIO DI COMPETENZA E MODALITA' DI PRESENTAZIONE:

SUAP - Sportello Unico dell'Estense

VERSAMENTO DIRITTI D'ISTRUTTORIA (alla presentazione della pratica):

Diritti d'istruttoria SUAP