Contenuto principale

Produttori agricoli

agricoltore

Per vendita diretta di prodotti agricoli si intende l’attività esercitata dagli imprenditori agricoli, singoli o associati, che vendono direttamente al pubblico i prodotti provenienti in misura prevalente dalla propria azienda agricola.

È imprenditore agricolo chi esercita almeno una delle seguenti attività:

  • coltivazione del fondo;
  • selvicoltura;
  • allevamento di animali;
  • attività connesse.

Per coltivazione del fondo, per selvicoltura e per allevamento di animali s'intendono le attività dirette alla cura ed allo sviluppo di un ciclo biologico o di una fase necessaria del ciclo stesso, di carattere vegetale o animale, che utilizzano o possono utilizzare il fondo, il bosco o le acque dolci, salmastre o marine.

Sono considerate connesse le attività, esercitate dal medesimo imprenditore agricolo, dirette alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione che abbiano ad oggetto prodotti ottenuti prevalentemente dalla coltivazione del fondo o del bosco o dall'allevamento di animali, nonché le attività dirette alla fornitura di beni o servizi mediante l'utilizzazione prevalente di attrezzature o risorse dell'azienda normalmente impegnate nell'attività agricola esercitata, ivi comprese le attività di valorizzazione del territorio e del patrimonio rurale e forestale, ovvero di ricezione ed ospitalità come definite dalla legge.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Lo svolgimento dell'attività è subordinato al possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa antimafia.

Non è necessario il possesso dei requisiti professionali per la vendita di alimentari.

L'edificio e i locali in cui si svolge l'attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con l’attività stessa e che, in caso di attività di somministrazione di alimenti e bevande, vengono rispettati i criteri di sorvegliabilità stabiliti, ove previsto, dal ministero dell'Interno ai sensi del Decreto Ministeriale 17/12/1992, n. 564.

L'attività deve essere svolta nel rispetto delle norme applicabili all'attività oggetto della segnalazione e delle relative prescrizioni (ad esempio in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria).

Modalita di esercizio: 

Ai sensi dell'art. 4 del Decreto Legislativo 18/05/2001, n. 228, gli imprenditori agricoli, singoli o associati, iscritti nel registro delle imprese, possono vendere direttamente al dettaglio, in tutto il territorio nazionale, i prodotti provenienti in misura prevalente dalle rispettive aziende, anche derivati, ovvero ottenuti a seguito di attività di manipolazione o trasformazione dei prodotti agricoli o zootecnici, purché siano osservate le disposizioni vigenti in materia igienico-sanitaria.

Vendita in forma itinerante
La vendita diretta dei prodotti agricoli in forma itinerante è soggetta a SCIA al Comune di riferimento ove ha sede l'azienda di produzione.

Suddetta segnalazione assume inoltre valore di notifica sanitaria


Vendita tramite commercio elettronico
La vendita diretta dei prodotti agricoli tramite commercio elettronico  è soggetta a SCIA al Comune di riferimento ove ha sede l'azienda di produzione.

Suddetta segnalazione assume inoltre valore di notifica sanitaria.


Vendita in locali aperti al pubblico
La vendita diretta dei prodotti agricoli tramite in locali aperti al pubblico è soggetta a SCIA al Comune di riferimento ove ha sede l'azienda di produzione.

Suddetta segnalazione assume inoltre valore di notifica sanitaria.


Vendita nell'azienda agricola o in aree private
Per la vendita al dettaglio esercitata su superfici all'aperto nell'ambito dell'azienda agricola o di altre aree private di cui gli imprenditori agricoli abbiano la disponibilità non è richiesta SCIA.
 

Vendita tramite posteggio su aree pubbliche
Per la vendita al dettaglio su aree pubbliche mediante l'utilizzo di un posteggio, la SCIA deve contenere la richiesta di assegnazione del posteggio medesimo.
 

Mercati riservati alla vendita diretta da parte di produttori agricoli

Gli imprenditori agricoli singoli o associati possono chiedere all'Amministrazione comunale l'istitutuzione di mercati agricoli interamente dedicati alla vendita diretta dei loro prodotti. 

I requisiti richiesti per lo svolgimento di suddetti mercati sono in particolare elencati all'art. 2 del Decreto Ministeriale 20/11/2007. A tal proposito, le richieste di autorizzazione complete in ogni loro parte, trascorsi inutilmente 60 giorni dalla presentazione, si intendono accolte.

MODULISTICA:

PROCURA per la presentazione delle pratiche

Produttori agricoli

UFFICIO DI COMPETENZA E MODALITA' DI PRESENTAZIONE:

SUAP - Sportello Unico dell'Estense

VERSAMENTO DIRITTI D'ISTRUTTORIA (alla presentazione della pratica):

Diritti d'istruttoria SUAP