Contenuto principale

Preziosi, gioiellerie

preziosi

Sono considerati oggetti preziosi quelli costituiti, in tutto o in parte, da metalli preziosi ossia oro, argento, platino e palladio, coralli e perle di ogni tipo, anche se venduti sciolti, e da pietre preziose (diamanti, rubini, zaffiri, smeraldi, anche se venduti sciolti, ed ogni altra pietra che sia unita a metalli preziosi).

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

L'esercizio dell'attività è subordinato alla richiesta, da parte del richiedente, del rilascio della licenza da parte della Questura e la documentazione per la vendita in esercizio di vicinato o la richiesta di autorizzazione per esercizio in medie o grandi strutture di vendita al Comune dove ha sede l'attività.

MODULISTICA:

PROCURA per la presentazione delle pratiche

Preziosi, gioiellerie

UFFICIO DI COMPETENZA E MODALITA' DI PRESENTAZIONE:

SUAP - Sportello Unico dell'Estense

VERSAMENTO DIRITTI D'ISTRUTTORIA (alla presentazione della pratica):

Diritti d'istruttoria SUAP