Contenuto principale

Parafarmacie

parafarmacie

Con il termine parafarmacia si intende un punto vendita simile alla farmacia, con la presenza obbligatoria di uno o più farmacisti, che può dispensare farmaci senza l'obbligo di presentare la ricetta medica e farmaci da banco, integratori alimentari, prodotti erboristici ovvero fitomedicine, fitofarmaci, farmaci omeopatici, farmaci veterinari (sia con obbligo che senza obbligo di prescrizione), prodotti cosmetici, articoli sanitari, alimentazione, prodotti per l'infanzia e per l'igiene ai sensi dell'art. 5 del Decreto Legge 04/07/2006, n. 223.

In particolar modo, un reparto dedicato alla vendita dei prodotti di cui sopra può essere attivato nell’ambito di un esercizio di vicinato, di una media o di una grande struttura.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

La parafarmacia può essere aperta all'interno di un esercizio commerciale di vendita al minuto ed è necessario presentare al Comune la "comunicazione di inizio attività di dispensazione di farmaci da banco, automedicazione non soggetti a prescrizione medica"(Legge 04/08/2006, n. 248).

Per poter svolgere questa attività è necessario attenersi alle seguenti condizioni:

1.possono essere venduti i seguenti medicinali industriali non soggetti a prescrizione medica:
 
 - da banco o di automedicazione;
 - altri medicinali non soggetti a prescrizione medica secondo la normativa;
 - quelli classificati in classe A i quali saranno a carico del paziente;
 - prodotti omeopatici quando sono classificati come medicinali vendibili senza presentazione di ricetta medica;
 - non è consentita ne' alcuna preparazione farmaceutica, ne' la vendita di «formule officinali»;

2. la vendita è consentita durante l’orario di apertura dell’esercizio commerciale e deve essere effettuata nell’ambito di un apposito reparto (se all’interno di media o grande struttura di vendita);

3. e’ necessaria la presenza e l’assistenza personale e diretta al cliente di uno o più farmacisti abilitati all’esercizio della professione ed iscritti al relativo ordine. La presenza del farmacista deve essere garantita per tutto l'orario di apertura dell'esercizio commerciale;
 
4. il responsabile della comunicazione designato, che dovrà essere indicato nella comunicazione allegata e dovrà registrarsi nell'area riservata del Nuovo sistema informativo sanitario (NSIS) in modo da ottenere l'identificativo univoco.
Link: https://nsis.sanita.it/NACC/accountprovisioningnsis/
 
Normativa

- Legge 04/08/2006 n. 248 di conversione in legge Decreto Legge 04/07/2006 n. 223 (Decreto Bersani)
- Circolare Ministero della Salute 03/10/2006
- Nota della Regione Veneto prot. 562206/50070200 del 2/10/06
- Nota della Regione Veneto prot. 620266/50070200 del 30/10/06
- Deliberazione di Giunta Regionale 29/12/2009, n. 4252

Per maggiori informazioni
 
Regione Veneto - Direzione Piani e Programmi Socio Sanitari
Palazzo Molin – S. Polo 2513 - 30125 Venezia
Tel. 041/2793441 – 3500 - Fax. 041/2793599
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito: http://www.regione.veneto.it/Servizi+alla+Persona/Sanita/Farmaceutica/
Ministero della Salute – Progetto della Tracciabilità del Farmaco
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito: http://www.salute.gov.it/tracciabilitaFarmaco/tracciabilitaFarmaco.jsp

MODULISTICA:

PROCURA per la presentazione delle pratiche

Parafarmacie

UFFICIO DI COMPETENZA E MODALITA' DI PRESENTAZIONE:

SUAP - Sportello Unico dell'Estense

VERSAMENTO DIRITTI D'ISTRUTTORIA (alla presentazione della pratica):

Diritti d'istruttoria SUAP