Contenuto principale

Noleggio con conducente - autobus

autobus

Il trasporto di persone lasciato alla libera iniziativa delle imprese esercenti tale attività è disciplinato dalla Legge Regionale 03/04/2009 n. 11, secondo quanto disposto dalla Legge quadro 11/08/2003, n. 218 che ha stabilito i principi e le norme generali a tutela della concorrenza valevoli per questo settore. Per ulteriori informazioni consultare la normativa.
Le imprese che intendono esercitare tale servizio sono tenute all"osservanza di quanto disposto dalla L.R. n. 11/2009 la quale, in applicazione del principio di sussidiarietà, ha individuato le funzioni e i compiti spettanti:

  • ai Comuni:   le principali funzioni amministrative riguardanti l"istruttoria delle richieste, il rilascio, la sospensione e la revoca delle autorizzazioni, nonché le funzioni di vigilanza e controllo sulla permanenza dei requisiti; Modulistica
  • alle Province: le funzioni di vigilanza e controllo sulla permanenza dei requisiti;
  • alla Regione: la tenuta e l’aggiornamento del Registro Regionale delle imprese, la trasmissione al Ministero dei dati in esso contenuti, nonché le funzioni di vigilanza e controllo sul rispetto delle discipline regionali, nazionali e comunitarie del settore.

Si pone in evidenza il divieto di utilizzo per il servizio di noleggio di autobus acquistati con sovvenzioni pubbliche di cui non possa beneficiare la totalità delle imprese nazionali: ciò a tutela della concorrenza nel settore.

MODIFICHE ALLA L.R. n. 11/2009 E ALLA L.R. N. 46/1994

Nella legge finanziaria regionale 18/3/2011, n. 7 (pubblicata nel BUR n. 23 del 22/3/2011) sono state approvate modifiche alla L.R. n. 11/2009 che disciplina l'attività di trasporto di viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus con conducente, nonchè alla Legge Regionale 14/09/1994, n. 46 che disciplina gli autoservizi atipici.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Il rilascio da parte del comune dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività di noleggio è subordinato:
a) al possesso dei requisiti per l'esercizio dell'attività di trasporto di viaggiatori su strada di cui al Decreto legislativo 22/12/2000, n. 395 "Attuazione della direttiva 98/76/CE del 1° ottobre 1998 del Consiglio dell'unione europea, modificativa della direttiva 96/26/CE del 29 aprile 1996 riguardante l'accesso alla professione di trasportatore su strada merci e di viaggiatori, nonché il riconoscimento reciproco di diplomi, certificati e altri titoli allo scopo di favorire l'esercizio della libertà di stabilimento di detti trasportatori nel settore dei trasporti nazionali ed 3internazionali" e successive modificazioni;
b) alla disponibilità, a qualsiasi titolo, di un piazzale o rimessa per lo stazionamento degli autobus, anche in comune diverso da quello in cui l'impresa ha la sede legale o la principale organizzazione aziendale, avente una superficie non inferiore a 20 metri quadrati per ogni autobus immatricolato per l'attività di noleggio;
c) alla dotazione di personale con la qualifica di conducente di autobus, ai sensi dell'articolo 6 della legge n. 218 del 2003, in numero non inferiore ad un conducente ogni due autobus immatricolati per noleggio;
d) all'adozione di un regime di contabilità separata per le imprese che svolgono attività di noleggio e servizi di trasporto pubblico locale.
2. L'autorizzazione per l'attività di noleggio non può essere rilasciata alle cooperative sociali di tipo A di cui all'articolo 1 della Legge 8/11/1991, n. 381 "Disciplina delle cooperative sociali." e alle associazioni di volontariato di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266 "legge−quadro sul volontariato" e successive modificazioni.

MODULISTICA:

PROCURA per la presentazione delle pratiche

Noleggio con conducente - autobus

UFFICIO DI COMPETENZA E MODALITA' DI PRESENTAZIONE:

SUAP - Sportello Unico dell'Estense

VERSAMENTO DIRITTI D'ISTRUTTORIA (alla presentazione della pratica):

Diritti d'istruttoria SUAP