Contenuto principale

Commercio su aree pubbliche, in posteggio di mercato

bancarella

Il commercio su aree pubbliche in posteggio di mercato rappresenta l'attività di vendita di merci al dettaglio e la somministrazione di alimenti e bevande effettuate su area pubblica della quale il Comune ha disponibilità, composta da più posteggi, attrezzata o meno e destinata all'esercizio dell'attività per uno o più giorni della settimana o del mese.

L'Amministrazione comunale procede all'assegnazione dei posteggi relativi ai nuovi mercati e dei posteggi rimasti vacanti nell'ambito di mercati già istituiti con le procedure di evidenza pubblica stabilite dalle norme regionali (pubblicazione dei posteggi vuoti sul B.U.R., esame delle domande pervenute, redazione graduatoria, assegnazione posteggi).

ATTENZIONE: NOVITA' D.U.R.C.

Nel B.U.R. n. 42 del 17 maggio u.s. è stata pubblicata la Legge regionale 14/05/2013, n. 8, avente ad  oggetto “Disposizioni in materia di commercio su aree pubbliche. Modifica della legge regionale 6 aprile  2001, n. 10 "Nuove norme in materia di commercio su aree pubbliche" e successive modificazioni e della  legge  regionale  4  novembre  2002,  n.  33  "Testo  unico  delle  leggi  regionali  in  materia  di  turismo"  e  successive  modificazioni”.    Nella  stessa,  tra  le  varie  modifiche  apportate  alla  Legge Regionale 06/04/2001, n. 10  e  alla  Legge Regionale 04/11/2002, n. 33, è stato stabilito anche per la  Regione Veneto – con decorrenza dal prossimo 1° giugno - l’obbligo di  regolarità contributiva per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, che dovrà essere verificata da ogni Comune quale condizione per il rilascio di nuove autorizzazioni, nonché per le autorizzazioni esistenti, usufruendo di apposite modalità telematiche ad interrogazione delle banche dati degli enti previdenziali.
Si segnala che in sede di prima applicazione della presente legge, i comuni verificano la regolarità contributiva degli operatori che risultano già in possesso dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività di commercio su aree pubbliche alla data di entrata in vigore della Legge regionale 14/05/2013, n. 8 (01/06/2013), entro centottanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge medesima. A tal fine gli operatori indicano al comune, entro sessanta giorni (31/07/2013) dalla data di entrata in vigore della legge, gli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni necessarie alla verifica della regolarità contributiva..
Pertanto, al fine di richiedere il DURC relativo alle ditte già titolari di posteggio, nonché quelle di nuova attivazione, si chiede di trasmettere, esclusivamente via P.E.C. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , l’apposito modello sotto pubblicato, reso compilabile direttamente da PC. Tale modello andrà debitamente firmato digitalmente (.p7m) dal titolare della ditta o da suo Procuratore (con procura debitamente sottoscritta, reperibile nel menù laterale a sinistra).

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Prima di presentare domanda di richiesta di autorizzazione verificare innanzitutto la presenza di un bando aperto consultando il sito della Regione veneto oppure il B.U.R.

Lo svolgimento dell'attività è inoltre subordinato al possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa antimafia.

Per esercitare l'attività di vendita al dettaglio di prodotti inerenti il settore merceologico non alimentare è necessario essere in possesso dei soli requisiti soggettivi morali. Per esercitare l'attività di vendita al dettaglio di prodotti inerenti il settore merceologico alimentare, oltre ai requisiti soggettivi morali sopra citati morali, è necessario essere in possesso anche dei requisiti soggettivi professionali e igienico-sanitari dell'attrezzatura utilizzata.

Modalita di esercizio: 

Ai sensi del Decreto Legislativo 26/03/2010, n. 59:

  • l’autorizzazione all’esercizio di attività di vendita sulle aree pubbliche mediante l’utilizzo di un posteggio abilita anche all’esercizio in forma itinerante nell’ambito del territorio regionale;
  • la concessione al posteggio ha validità decennale e può essere prorogata (fatto salvo quanto disposto dall’art. 70 di suddetto decreto).

MODULISTICA:

PROCURA per la presentazione delle pratiche

Elenco dei moduli compilabili e da scaricare

UFFICIO DI COMPETENZA E MODALITA' DI PRESENTAZIONE:

SUAP - Sportello Unico dell'Estense

VERSAMENTO DIRITTI D'ISTRUTTORIA (alla presentazione della pratica):

Diritti d'istruttoria SUAP