Contenuto principale

Commercio al dettaglio in sede fissa, medie strutture di vendita

supermarket

Sono medie strutture di vendita:

  • l’esercizio commerciale singolo o l’aggregazione di più esercizi commerciali in forma di medio centro commerciale, con superficie di vendita compresa tra 251 e 2.500 metri quadrati.
  • medio centro commerciale: una media struttura di vendita costituita da un’aggregazione di esercizi commerciali inseriti in una struttura edilizia a destinazione specifica e prevalente e che usufruiscono di infrastrutture o spazi di servizio comuni gestiti unitariamente
Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

L'apertura, il trasferimento di sede e l'ampliamento della superficie nell'intervallo dei limiti stabiliti per le medie strutture di vendita sono soggetti ad autorizzazione rilasciata dal Comune competente per il territorio sulla base degli atti di programmazione territoriale e sulla base delle disposizioni regionali. La richiesta di autorizzazione consiste nella compilazione della domanda su apposito modello regionale da utilizzarsi nel caso di apertura nuova o concentrazione di più esercizi, trasferimento di sede, ampliamento di superficie di vendita, anche in seguito a accorpamento e per l'estensione settore merceologico di un esercizio esistente.

Lo svolgimento dell'attività è subordinato al possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa antimafia.

Per esercitare l'attività di vendita al dettaglio di prodotti inerenti il settore merceologico non alimentare è necessario essere in possesso dei soli requisiti soggettivi morali. Per esercitare l'attività di vendita al dettaglio di prodotti inerenti il settore merceologico alimentare, oltre ai requisiti soggettivi morali sopra citati, è necessario essere in possesso anche dei requisiti soggettivi professionali.

L'edificio e i locali in cui si svolge l'attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con l’attività stessa.

L'attività deve essere svolta nel rispetto delle norme applicabili all'attività oggetto della segnalazione e delle relative prescrizioni (ad esempio in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria).

Nel caso si rendessero necessari interventi edilizi o di cambio di destinazione d'uso che implicano il rilascio di provvedimento autorizzativo, l'interessato, contestualmente alla domanda di autorizzazione amministrativa, deve inoltrare la domanda di provvedimento autorizzativo.

Note: 

La notifica della registrazione saniataria, rilasciata dall'U.L.S.S. competente, ai sensi del Regolamento Comunitario 29/04/2004, n. 852/2004 è da allegare alla documentazione unicamente in caso di commercio nel settore merceologico alimentare.

MODULISTICA:

PROCURA per la presentazione delle pratiche

Elenco dei moduli compilabili e da scaricare

UFFICIO DI COMPETENZA E MODALITA' DI PRESENTAZIONE:

SUAP - Sportello Unico dell'Estense

VERSAMENTO DIRITTI D'ISTRUTTORIA (alla presentazione della pratica):

Diritti d'istruttoria SUAP