Contenuto principale

Invecchiare facendo inte(g)razione sociale over 65

INVECCHIARE MANTENENDOSI ATTIVI, PARTECIPANDO ALLA VITA DELLA COMUNITA’, RESTANDO IN BUONA SALUTE

Incontro operativo tra i partner del progetto “Invecchiare facendo inte(g)razione sociale over 65”

Si è svolta martedì 2 aprile, presso il Municipio di Este, la riunione operativa del progetto co-finanziato dalla Regione Veneto nell'ambito dei progetti di promozione e valorizzazione dell'invecchiamento attivo. Il Comune di Este vi partecipa con un contributo finanziario e attraverso il braccio operativo del “Centro Argento Estense”, insieme al capofila International Online University.

Meeting Invecchiamento Sindaco

«Un primo incontro per rafforzare la condivisione degli obiettivi e definire la tabella di marcia del progetto – esordisce il Sindaco Roberta Gallana –. Ritengo fondamentale che le attività siano condotte con la piena collaborazione dei diversi attori ed è essenziale che le azioni si concentrino sui bisogni e sulle esigenze soprattutto degli anziani in situazione di disagio e difficoltà».

Il progetto prevede azioni e interventi finalizzati ad ampliare la partecipazione attiva alla vita sociale, civile, economica e culturale degli over 65, con lo scopo di evitare solitudine e isolamento sociale, quali importanti fattori di pericolo per un invecchiamento in buona salute.

Le azioni comprendono interventi di cura e assistenza domiciliare, socializzazione, corsi di alfabetizzazione digitale e di storia e cultura locale, partecipazione attiva ad eventi del territorio come la Festa della Zucca.

«Tra le tante iniziative che andremo a realizzare – aggiunge l'assessore al sociale Lucia Mulato - ve ne sono alcune rivolte a giovani e anziani insieme, concretizzando una dinamica intergenerazionale che li vedrà partecipare a laboratori, corsi di formazione, attività ludiche ed eventi».

Un apposito sportello informativo sarà a disposizione di anziani e famiglie per attività di supporto e orientamento.

«E’ fondamentale salvaguardare, incentivare e valorizzare le buone pratiche già presenti nel territorio – ha sottolineato il presidente di International Online University, Marco Callegaro – a partire dalle esperienze dei partner di progetto, che per primi possono evidenziare bisogni e segnalare situazioni di particolare disagio e difficoltà».

I prossimi passi prevedono la definizione precisa dei compiti di ciascun partner e l’avvio delle relative attività dal mese di maggio.

Ricordiamo i 12 partner di progetto che sono: Comune di Este, Centro Sociale Anziani Argento Estense, Fondazione S. Tecla, Cooperativa Yges, Associazione Culturale Salus Euganea Onlus, Associazione Italiana Volontari S. Tecla, Sogit Este, Associazione del Patronato SS. Redentore, Club Ignoranti di Este, Società Gabinetto di Lettura di Este, Associazione CFP CNOS FAP Manfredini e Internetional Online University in qualità di capofila.

 Meeting Incecchiamento Magnifica