Contenuto principale

PISCINA COMUNALE - Bando di Gara per la nuova Gestione

Trasmesso per la pubblicazione alla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, il bando di gara per l’affidamento in concessione della gestione dell’impianto natatorio comunale di Este e per la realizzazione dei lavori di ampliamento e valorizzazione della piscina coperta e di riqualificazione e manutenzione ordinaria e straordinaria dell’intero impianto, sulla base dello studio di fattibilità approvato dalla Giunta comunale.

Termine di presentazione delle offerte ore 12 del 18/07/2019

Il valore stimato della concessione ventennale è di euro 19.460.000 iva inclusa, di cui 1.460.000 euro corrispondenti all'importo dei lavori da eseguire.

Il bando è online nel sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: https://bit.ly/2HZR8Yk

La gara non sarà seguita direttamente dagli uffici del Comune di Este, ma dal Centro Unico di Committenza della Federazione dei Comuni del Camposampierese, come previsto dal codice degli appalti pubblici.
Il Comune di Este ha già conseguito i permessi e le autorizzazioni previste dalla normativa vigente, riducendo i tempi necessari per la presentazione delle offerte. Inoltre, sono già stati effettuati i sondaggi del terreno e le verifiche che hanno permesso di ottenere il parere preventivo dalla Soprintendenza Archeologica.

«Dopo oltre 40 anni di attività e a vent’anni dall’ultimo intervento di ampliamento e restauro – dichiara l’assessore allo Sport, Sergio Gobbo - è avviata la gara per l’affidamento della nuova concessione che dovrà ottemperare anche ai lavori di riqualificazione e ampliamento dell’impianto sportivo. Si tratta di un progetto ambizioso per un intervento strutturale importante che ha tenuto conto delle istanze raccolte da chi vi lavora, da chi vi pratica sport sia a livello agonistico che amatoriale. Sarà garantita la continuità del servizio e delle gare durante l’avvicendamento delle gestioni così come durante i cantieri»

«Lo studio di fattibilità tecnico-economica – aggiunge l’assessore al Patrimonio, Luca Menini - è stato redatto in modo da costituire una proposta appetibile per un privato che intenda investire in questo tipo di attività garantendo un servizio di qualità. E’ richiesta l’asseverazione del piano economico di coloro che parteciperanno al bando, come garanzia delle capacità finanziarie necessarie a far fronte ad un impegno così importante».

L'IMPIANTO
L'impianto sportivo comunale, entrato in funzione nel 1977, è utilizzato da circa 150.000 unità/all’anno e costituisce un punto di riferimento per tutto il territorio estense, durante tutto l'anno grazie alla vasca esterna, fruibile nel periodo estivo.
Il fabbricato necessita di interventi di adeguamento degli impianti idro-termo-sanitari, miglioramento delle dotazioni di bagni e docce, sostituzione e sistemazione dei serramenti, interventi edili e di adeguamento della vasca interna esistente.

piscina vasca interna

LO STUDIO DI FATTIBILITA'
Ai fini della pubblicazione del nuovo bando di concessione per il servizio di gestione della piscina comunale, il Dlgs 50/2016 prevede la necessità, in caso di interventi di ampliamento, di porre a base di gara uno studio di fattibilità tecnica-economica che indichi le esigenze e le volontà dell'Amministrazione comunale.
Il progetto approvato dalla Giunta comunale prevede, oltre all’ampliamento dell’impianto, anche l'adeguamento delle strutture esistenti e degli ambienti interni, compreso il rifacimento dei bagni, degli spogliatoi e dei rivestimenti.
La nuova vasca sarà divisa in due quote: una con profondità di 80 cm per i primi approcci con l'acqua dei bimbi e una con profondità di 120 cm per acqua fitness, come idrobike e acquagym, collegate da una struttura di risalita, utile per attività di riabilitazione in vasca.
Al piano primo dell'ampliamento, troverà posto una palestrina con spogliatoi, utilizzabile dagli accompagnatori, e una sala riunioni; i due ambienti, tolta la parete mobile, potrebbero costituire un unico salone per conferenze, eventi, ricorrenze, occasioni conviviali e di socialità.
Sarà ampliato il parcheggio per arrivare ad un totale di 190 posti auto.
Il cronoprogramma è stato studiato in modo che i lavori non intralcino in alcun modo le attività dell’impianto.

piscina schema interventi