Contenuto principale

"MAESTRI DI MODA" - La Sapienza delle Mani

Promuovere la collaborazione, il raccordo e il confronto tra il sistema educativo di istruzione e formazione e il mondo del lavoro e delle imprese del settore moda presenti nel territorio.

Questo, in estrema sintesi, l'obiettivo del protocollo d'intesa siglato oggi tra Comune di Este, CFP Manfredini, Sistema Moda di Assindustria Veneto Centro, Sistema di Categoria TAC di Confartigianato Imprese Padova, Sistema di Categoria Confcooperative Padova (rappresentato dall'ente di formazione Irecoop Veneto) e le eccellenze imprenditoriali del settore moda del territorio.

Maestri di moda tavolo 2 02 2019


I corsi di formazione saranno ideati, organizzati e gestiti direttamente dagli operatori del settore e dalle imprese aderenti al progetto; i percorsi formativi saranno pensati per soddisfare le esigenze delle aziende, alternandoli all’inserimento lavorativo.

«Il lavoro è uno dei temi fondamentali su cui ci concentriamo come Amministrazione – dichiara il sindaco Roberta Gallana -, impegnandoci a facilitare le imprese e a favorire nuove opportunità formative e professionali, capaci di dare impulso allo sviluppo locale anche instaurando iniziative di partnership con tutti gli attori dello sviluppo locale, quale è il protocollo che sottoscriviamo oggi. Il settore moda, insieme alla ristorazione – sottolinea il sindaco - è ciò che meglio rappresenta il made in Italy nel mondo. Per il Comune di Este è importante preservare queste realtà al fine di valorizzare il territorio, la cultura d'impresa, lo sviluppo e le opportunità di occupazione».

«Nel nostro territorio sono presenti numerose aziende di piccole e piccolissime dimensioni che realizzano prodotti di altissima qualità e valore aggiunto – aggiunge Sandra Settimo, consigliere comunale con delega alle Politiche del Lavoro -. Sono aziende resistite alla grande crisi del settore dell'ultimo ventennio proprio perché sanno produrre merci di grandissima qualità e hanno al loro interno persone altamente qualificate, la cui età anagrafica è compresa tra i 40 e 60 anni. Vi è pertanto l’assoluta necessità di inserire nuove figure professionali che da un lato possano ricevere in dote il “saper fare” e dall’altra sappiano dare vita a nuovi progetti creativi. Con questo progetto miriamo a sviluppare le competenze dei giovani prevedendo percorsi di riqualificazione professionale, favorendo la loro futura occupabilità nelle imprese locali operanti nel comparto moda. La diffusa piccola dimensione delle realtà che caratterizzano questo settore, potrebbe diventare a breve un fattore critico – avverte Settimo -, da qui l’esigenza di mappare le aziende presenti sul territorio, di creare networking, al fine di accrescere la conoscenza degli attori e di darne visibilità in Italia e all’estero».


Oggetto del protocollo d'intesa è la creazione di percorsi formativi per giovani e adulti che permettano l'acquisizione di competenze tecnico-professionali favorendo l'incontro tra istituzione scolastica e aziende del settore del tessile, abbigliamento e moda per la definizione congiunta degli obiettivi di apprendimento e la stipula delle relative convenzioni.


Don Dino Marcon, direttore del CFP Manfredini: «Da sempre la nostra istituzione mira a rafforzare il raccordo tra scuola e imprese creando nuove opportunità formative e di aggiornamento professionale. Siamo quindi ben lieti di mettere a disposizione la nostra esperienza e le nostre strutture per questo progetto rivolto ai giovani, che abbiamo considerato da subito strategico. E' infatti doveroso per noi contribuire allo sviluppo e all'innovazione produttiva del territorio, predisponendo percorsi formativi in grado di stare al passo con i trend più innovativi di ciascun comparto».


Dal canto loro le aziende si impegnano a sostenere i percorsi formativi individuandone programmi e docenti e fornendo le attrezzature e i macchinari necessari per il corretto svolgimento delle attività didattiche.

Gli allievi dei corsi saranno ospitati dalle aziende per sperimentare sul campo quanto appreso durante il percorso formativo e, ai più meritevoli, sarà data la possibilità di ottenere un vero e proprio impiego.

Oltre alle associazioni imprenditoriali Confartigianato Padova, Assindustria Veneto Centro e Confcooperative-Irecoop Veneto, aderiscono al progetto le seguenti 17 aziende:
Bellotto Michela
Biribo
Block Industrie Srl
Confezione Alice
Confezioni Anna
Ferro Fashion Snc
Frassiflex
Galdiolo Fabrizio
Kn-Hit Srl
Mizar di Giorgio Villa
Mode System Srl
Pibitex Snc
Sposa D’Este
Station Srl
Studio Sposa di Stivanello Monica
Tagliera 2000 Srl
Tessil2

Maestri di moda slide 25 02 2019