Contenuto principale

SUCCESSO CONFERMATO per la Festa dell'Agricoltura e dell'Economia Circolare

La seconda edizione, organizzata dai comuni di Este e Ospedaletto Euganeo, in collaborazione con S.e.s.a. Spa, con gli agricoltori del territorio e le associazioni di categoria Confagricoltura, Coldiretti, Cia e Futuro Agricoltura, ha richiamato migliaia di persone confermando il gradimento per una festa che celebra la cultura contadina, le tradizioni, i prodotti enogastronomici locali e l'amore per l'ambiente.

Festa agricoltura 2018 Simone Contin mostra trattori

«Sono soddisfatta – dichiara il sindaco Roberta Gallana - perché l'impegno incessante delle numerose persone che hanno lavorato per la riuscita dell'evento, che ringrazio sentitamente, è stato ripagato dall'affluenza e dal gradimento del pubblico decretando il successo della festa dell'agricoltura come festa della famiglia, dei giovani, dei lavoratori e di tutto ciò che è legato alle nostre radici e alla nostra storia. Valorizzare le nostre tradizioni ci permette di acquisire la forza per affrontare le sfide del futuro».
«Il coinvolgimento del comune di Ospedaletto – aggiunge Gallana - è stato vincente ed ha consentito di trovare la giusta location per l'espressione della tradizione agricola del territorio. Un segnale positivo di collaborazione tra comuni così come positiva è stata la presenza di numerosi sindaci, amministratori locali, nonché di nostri rappresentanti in Parlamento, al momento inaugurale di domenica mattina».

«Il comune di Ospedaletto – osserva il sindaco Giacomo Scapin - ha giocato un ruolo da protagonista nella kermesse organizzando la prima tappa del Campionato Italiano di tractor pulling. Numerosissimi spettatori sono accorsi per questa gara spettacolare. E' stato piacevole incontrare molte persone a Ospedaletto, allo stand della Pro Loco, e poi ritrovarle a Este all'interno delle mura del Castello. Una collaborazione riuscita, tra due comuni, per un connubio che ha celebrato il motore primo della nostra economia».

Le associazioni presenti hanno installato i propri stand espositivi all'interno del Castello di Este, proponendo i prodotti dell'agricoltura, ricreando le ambientazioni rurali di un tempo, sfornando il pane da abbinare ai salumi del territorio. Domenica 29 aprile, prima giornata della kermesse, arricchita dalle iniziative della Domenica Ecologica con il mercatino sostenibile che ha animato le vie del centro offrendo ai visitatori la possibilità di acquistare prodotti artigianali, unici, originali e rispettosi dell'ambiente.
Importante si riconferma il contributo degli studenti dell'Istituto Manfredini che ha organizzato la partecipazione all'evento anche a fini didattici.
Apprezzata la mostra di trattori d'epoca e di macchine agricole moderne, così come la sfilata contadina guidata dalle mucche “Maggie” e “Molly” e l'emozionante spettacolo dei cavalli del gruppo “Erik Horse Show”. I più piccoli hanno potuto conoscere e ammirare gli animali della fattoria e divertirsi nel “campo prova” con paglia e trattorini e nel “campo di mais” con palette e secchielli.
Non è mancato, martedì Primo Maggio, il concerto in piazza Maggiore con l'ensamble di giovani musicisti dell'associazione “Suono in Orchestra” di San Fior in provincia di Treviso. Altra eccellenza del Veneto che ha coinvolto il pubblico nell'emozionante esecuzione delle più famose colonne sonore del cinema.
S.e.s.a. ha promosso la manifestazione con l'obiettivo di mettere in contatto il mondo agricolo con la cittadinanza, valorizzando le eccellenze presenti nel territorio e l'economia circolare che si fonda sul riciclo e il riuso. Nel pomeriggio di lunedì 30 aprile, la società ha organizzato il convegno “Dalla terra alla terra – la sostanza organica per il suolo”.
«Economia circolare significa poter trasformare i rifiuti in energia – spiega il presidente di S.e.s.a. Leonardo Renesto -. Dagli scarti di cucina riusciamo a estrarre biogas e quindi a produrre energia elettrica e biometano per autotrazione. Il risultato finale del processo di digestione degli scarti di cucina è il compost utilizzato come concime e fertilizzante naturale. Questo compost è stato usato da moltissimi degli operatori agricoli che hanno esposto i loro prodotti in occasione di questa festa. Colgo l'occasione per ringraziare i tanti operatori di S.e.s.a. che in maniera del tutto volontaria e gratuita si sono messi a disposizione dei cittadini di Este per questi giorni di festa, con il solo scopo di far stare bene cittadini e famiglie».
Gran finale martedì sera con lo spettacolo piromusicale che ha acceso il Castello di Este dando a tutti l'appuntamento al 2019.
Le amministrazioni comunali di Este e Ospedaletto Euganeo rinnovano il ringraziamento per la collaborazione, oltre a S.e.s.a. SpA, alle associazioni di categoria Confagricoltura, Coldiretti, Cia e Futuro Agricoltura, e ringraziano per la partecipazione: Associazione Este Medievale, Corte Medievale di Valle San Giorgio, Cavalieri della Torre Antica di Bresega di Ponso, Cooperativa Montericco, Comunità San Francesco, Cfp Manfredini, Associazione La Lagana, Erick Ranch, Consorzio Agrario del Nordest, Pro Loco Ospedaletto Euganeo, Associazione Veneta Avicoltori, Team Franchin, ITPO-Italian Tractor Pulling Organization e le ditte Visentin Pietro, Baù Andrea e Fratelli Bizzaro.

Festa agricoltura 2018 inaugurazione