Contenuto principale

Contributi Economici Assistenziali alle Famiglie

Il contributo economico assistenziale consiste in una erogazione di denaro e/o l'accesso a beni materiali oppure un'esenzione dal pagamento di determinati servizi.

Obiettivo dell'assistenza economica è quello di consentire alla popolazione di coprire i bisogni fondamentali per la realizzazione di un'esistenza dignitosa e di favorire la permanenza delle persone nel proprio contesto familiare e sociale. In ogni caso gli interventi devono avere una valenza di stimolo all'autonomia personale e non sostituirsi alle capacità individuali di ognuno tenendo conto delle risorse personali, parentali e sociali.

Le prestazioni comprendono:

  • contributi continuativi
  • contributi straordinari
  • contributi a sostegno di ingresso in nuovo alloggio in casi di situazioni di precarietà alloggiativa o di sfratto
  • contributi per sostenere gli assegnatari o i concorrenti di alloggi di edilizia residenziale pubblica in gravi difficoltà socio-economiche;
  • contributi erogati dal Comune ma derivanti da altri Enti quali assegno di maternità, assegno al nucleo numeroso (ex L. n. 448/98 art. 65 e 66, D.Lgs 151/2001 art. 74, L. n. 97/2013 art. 13), impegnativa di cura domiciliare (D.G.R. n. 1338/2013), contributi figli riconosciuti da un solo genitore (L.R. 11/2001);
  • erogazioni di provvidenze in occasione di nascita di minori in territorio comunale;
  • contributi o agevolazioni atti a sostenere la partecipazione ad iniziative socio-educative o del tempo libero (centri estivi, soggiorni climatici).

I contributi potranno essere erogati al diretto interessato, al familiare di riferimento laddove previsto o a terze persone per casi particolari.

La richiesta di contributo deve essere presentata all'assistente sociale competente per materia o al personale amministrativo referente.

Uffici di riferimento