Contenuto principale

Natura e Paesaggi

Oasi della Restara

Cartografia Itinerario Oasi della Restara

Nell'ottica del miglioramento della qualità della vita cittadina, ma anche dell'incremento della mobilità debole, l'Amministrazione Comunale ha riqualificato l'Oasi della Restara, un tempo sedime di un antico canale (Restara), arricchito da piante messe a dimora negli anni '90 e diventato con il passare del tempo una vera e propria oasi a due passi dal centro cittadino. Grazie all'intervento del GAL Bassa Padovana - "Dai Colli Euganei alle città murate: intervento di riqualificazione del percorso all'interno dell'Oasi Restara" -, é stato possibile realizzare la sistemazione ambientale dell'intera area con la possibilità di percorre un circuito di sette chilometri, grazie a una passerella che, attraversando il canale Restara, collega i due percorsi ciclabili pre-esistenti. Tale progetto si colloca all'interno del Piano di Sviluppo Locale "Incentivazione delle attività turistiche", il cui tema centrale è quello di "sostenere il miglioramento della qualità della vita e dell'attrattività del territorio, nell'ottica di rafforzare l'offerta turistica "attraverso la qualificazione e il collegamento degli itinerari / percorsi rurali, oltre che potenziare le infrastrutture finalizzate a promuovere e facilitare l'accesso dei turisti nelle zone ad alto valore storico/naturalistico.

Dopo l'ingresso all'Oasi si può proseguire lungo un circuito di sette chilometri che, a metà, devia per Pra' d'Este.

Per completare il circuito si può utilizzare la passerella in ferro che consente di passare dall'altro lato del canale per tornare alla zona della casa di riposo.

Il percorso é attrezzato con panchine, bacheche e cestini e il corso d'acqua é protetto da staccionate in legno
L'Oasi della Restara é oggi un'area verde completamente fruibile, ma anche un collegamento ciclabile tra il centro storico e la frazione e tra l' 'Anello dei Colli Euganei' e il 'Giro delle Città Murate'.

 

Il Parco Regionale dei Colli Euganei

parco euganeiIstituito con L. R. 10.10.1989 n.38, il Parco comprende, totalmente o in parte, 15 Comuni e si estende per 18.694 ettari. Sono presenti i maggiori rilievi collinari della Pianura Padana che si ergono, nettamente isolati, a sud-ovest di Padova (la massima elevazione, il Monte Venda, raggiunge quota 601 m). La particolare ubicazione e genesi vulcanica, i diversi orizzonti climatici, la presenza attiva dell'uomo fin dai tempi più remoti, rendono il Parco unico per le sue ricchezze naturali, paesaggistiche, ambientali, culturali ed artistiche.

Visita il sito del Parco regionale dei Colli Euganei

 

 

 

 

 I sentieri del Parco

sentieri parcoeuganeiL'area del Parco é percorsa da una fitta rete di sentieri. Per alcuni di essi è stato predisposto un pieghevole descrittivo con cartografia particolareggiata, rilievo altimetrico e descrizione dettagliata del percorso. Di seguito é possibile visualizzare l'elenco dei sentieri ufficiali, con relativa pagina di ciascuno dalla quale è possibile scaricare la cartografia in formato pdf; il materiale cartaceo è disponibile presso la Sede delll'Ente Parco, i Centri Visita e i Punti Informativi stagionali dislocati nei Comuni del Parco dei Colli Euganei, fino ad esaurimento scorte.

Tutti i sentieri del Parco

 

 

 

 

  Le aree di sosta nel Parco

sosta parcoeuganeiIl Parco Regionale dei Colli Euganei ha realizzato delle aree di sosta distribute sul territorio dei 15 comuni euganei.

Le aree attrezzate di sosta del Parco