Contenuto principale

ESTE INCONTRA LA FOTOGRAFIA

CFE Monika Bulaj 13 ott BANNER

Il Circolo Fotografico Euganeo, in collaborazione con il Comune di Este, organizza un ciclo di cinque incontri con fotografi professionisti, ad ingresso libero, presso la Sala Grande del Chiostro delle Consolazioni (Via M. Francesconi 2) - Ingresso libero

Prossimi incontri in calendario:

Lunedì 22 gennaio 2018 – Nazzareno Berton e Sergio Carlesso. Componenti dell'Associazione Culturale Ezzelino Fotoclub, si sono nel tempo distinti per le loro ricerche fotografiche riconducibili alla Land Art e a una fotografia contemporanea in un contesto di naturalismo, applicando loro personali interpretazioni.

Febbraio 2018 (data da definire) – Matteo Sigolo. Giovane fotografo veneto, vive e lavora a Venezia. Partendo da prime sperimentazioni paesaggistiche, si è poi avvicinato al fotogiornalismo e alla fotografia di strada, che ora rappresentano i suoi principali interessi in campo fotografico. Ha pubblicato sue immagini in importanti concorsi e mostre internazionali.

Info: tel. 338 9772080

I precedenti incontri:

13 ottobre 2017 - MONIKA BULAJ  "VIAGGI AI CONFINI DELLE FEDI"
Fotogiornalista, scrittrice di viaggio, documentarista. Nata in Polonia, risiede in Italia dal 1993. E' stata attrice e regista teatrale. Dal 2002 pubblica su quotidiani
e magazine italiani e stranieri, reportage di testo e fotografie sui confini delle fedi, i popoli nomadi, i diritti e le condizioni sociali degli strati più deboli dei paesi in cui viaggia.
Ha pubblicato diversi libri, ha ricevuto molti premi e riconoscimenti, nel 2014 ha ricevuto il Premio Nazionale Nonviolenza per la sua attività di fotografa.
Nella serata presenterà il suo ultimo lavoro e libro dal titolo "Where Gods Whisper" edito da Contrasto.

17 novembre 2017 - DAVIDE PALMISANO - MANUELA MARCHETTI
Davide fotografa per rispondere al bisogno personale di esprimersi, e lo fa a partire da una posizione privilegiata di non professionismo. La fotografia è per lui un
sensibile strumento di rappresentazione della realtà che egli utilizza cercando di tradurne la propria percezione e interpretazione con essenzialità. Si misura soprattutto
con il reportage e la street photography ma guarda anche alla fotografia artistica come una diversa strada, che comporta rompere le regole di conformità, osare, seguire il proprio percorso. Ha vinto numerosi premi e pubblica su riviste di settore, magazine e testate web. Il suo libro, con Manuela Marchetti, "Timeless Persia" vince nel 2016 il primo premio
per la categoria libri autoprodotti al MIFA ( Moscow International Fotography Awards)

1 dicembre 2017 - ROBERTO PIREDDU
Predilige il genere fotografico chiamato "fotografia di strada". Nel 2017 fonda, assieme ad altri fotografi, il collettivo "The Stripper" di street photography. Ha vinto molti premi
con le sue foto e con i suoi libri autoprodotti. Pubblica su numerose riviste e magazine italiani ed esteri. Vive a Bologna.