Contenuto principale

ESTE e il nuovo Piano clima

imm CLIMA           

Il Comune di Este da tempo rivolge all’ambiente che ci circonda un’attenzione particolare e con il passare del tempo ha fatto di questa attenzione una strategia vincente che ha reso il nostro Comune un esempio virtuoso da seguire nel territorio.
Oggi Este si impegna in nuovo capitolo: la redazione del “Piano di adattamento e mitigazione ai cambiamenti climatici”.

cerimoniaMayorsAdapt

ottobre'14 - CERIMONIA DI FIRMA DEL MAYORS ADAPT A BRUXELLES

i 200 Primi Sindaci firmatari, tra cui il Sindaco di Este


Questo nuovo strumento ha l’obiettivo di integrare e completare il percorso virtuoso iniziato il 22 marzo 2011 con l’adesione al PATTO DEI SINDACI che determina l'impegno da parte del Comune aderente alla riduzione di emissioni di CO2 nel territorio comunale entro il 2020 almeno del 20%.
Il Comune di Este nel 2013 ha così approvato in Consiglio comunale il PAES – Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile – che contiene le indicazioni pratiche per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica entro il 2020 e costituisce di fatto la strategia di mitigazione dei cambiamenti climatici.
Nel 2014 la Commissione Europea ha lanciato l’iniziativa MAYORS ADAPT, l'iniziativa europea per l'adattamento ai cambiamenti climatici, per integrare il Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile con misure e azioni che rispondano ai possibili impatti dei cambiamenti climatici sul luogo.
Il Comune di Este con Delibera n.37/2014 ha così aderito all’iniziativa MAYORS ADAPT e si è impegnato a definire entro due anni una strategia di adattamento ai cambiamenti climatici.
L’obiettivo che Este si pone oggi è quello di predisporre un “Piano di adattamento e mitigazione ai cambiamenti climatici” che riassuma le due iniziative e appunto integri la strategia di mitigazione con quella di adattamento ai cambiamenti climatici.
Tale nuovo strumento deve evidentemente integrarsi con gli strumenti di pianificazione e regolamenti esistenti a livello comunale e sovracomunale, per questo è necessaria la collaborazione di tutti i portatori di interesse del territorio.
Per maggiori informazioni consulta il sito dedicato.