Contenuto principale

Rottamazione stufe - bando Regionale 2019

bando regione veneto 2019

La Regione Veneto, in coerenza con gli impegni assunti con la sottoscrizione il 9 Giugno 2017 del “Nuovo Accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano” ed in linea con quanto previsto dal vigente Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'Atmosfera, ha approvato un bando in materia di tutela dell’aria, dedicato alla rottamazione di vecchie stufe e impianti a biomassa adibiti a riscaldamento domestico al fine di sostituirli con nuovi apparecchi di potenza uguale o inferiore ai 35kw con rendimento termico utile uguale o superiore all’85%, a basse emissioni e ad alta efficienza.
Con deliberazione n. 126 del 12 febbraio 2019 ha approvato un bando rivolto ai privati cittadini per la sostituzione di generatori di calore domestici, alimentati a biomassa (legna, pellet), con apparecchi a a basse emissioni ed alta efficienza, con classificazione del generatore almeno 4 stelle (ai sensi dl D.M. n. 186/2017) ed impiego di combustibile specificato nel bando allegato alla deliberazione.
Il bando prevede la concessione di contributi fino a 1.600 euro per la Misura A, ovvero per la sostituzione del preesistente generatore a biomassa con l'acquisto di stufe, termostufe, inserti, cucine e termocucine a pellet (UNI EN 14785), stufe e termostufe a legna (UNI EN 13240), cucine e termo cucine a legna (UNI EN 12815), inserti a legna (UNI EN 13229), stufe ad accumulo alimentate a biomassa legnosa (UNI EN 15250).
Lo stesso bando concede contributi fino a 5.000 euro (Misura B) per la rottamazione del vecchio generatore e l’acquisto di caldaie, di potenza al focolare inferiore o uguale a 35 kW (UNI EN 303-5:2012).
La scadenza per la trasmissione delle istanze di contributo è il 30.04.2019 e per richieste di informazione o chiarimenti in merito all’iniziativa potranno essere inoltrate alla Unità Organizzativa Tutela dell’Atmosfera :
telefonicamente al n. 041/2792442, esclusivamente dalle ore 10:30 alle ore 12:00 dal lunedì al venerdì, oppure tramite e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per scaricare il bando e ulteriori informazioni consulta la pagina dedicata della Regione Veneto