Contenuto principale

Bat box

I pipistrelli sono un gruppo di mammiferi molto evoluti che possiedono caratteristiche uniche: questi animali sono infatti gli unici mammiferi in grado di volare, grazie ad una mano che l'evoluzione ha modellato a formare un'ala perfetta. Proprio per questo motivo i pipistrelli vengono chiamati, con il loro nome scientifico, chirotteri, una parola derivata dal greco che significa "mano alata" .

Un'altra caratteristica unica dei pipistrelli è quella di sapersi muovere e cacciare al buio, grazie ad un sistema chiamato ecolocalizzazione, questo "sesto senso" funziona come un vero e proprio sonar. Un pipistrello emette brevi ultrasuoni e ne ascolta l'eco di ritorno: attraverso l'analisi di questa eco riesce a costruire un'immagine "sonora" di ciò che lo circonda. Ad esempio, in base al tempo che l'eco impiega a tornare, un pipistrello è in grado di stabilire a che distanza si trova la sua preda.


Al mondo esistono circa 1200 specie di pipistrello che rappresentano ben un quarto di tutti i mammiferi terrestri. Tutte queste specie possono essere raggruppate in un due grandi categorie: i megachirotteri, conosciuti anche come "volpi volanti" e i microchirotteri. I megachirotteri hanno grandi dimensioni (il più grande ha 2 metri di apertura alare!), si nutrono di frutta o nettare, non usano ultrasuoni e vivono in Africa, Asia e Australia. I microchirotteri hanno piccole dimensioni (il più piccolo mammifero al mondo è proprio un pipistrello! Vive in Thailandia, pesa solo 2 grammi ed è lungo 3 cm), usano ultrasuoni, si nutrono di moltissime varietà animali e vegetali a seconda della specie e sono diffusi praticamente in tutte le regioni del mondo, compreso il circolo polare artico!

 

pipistrelliI pipistrelli si sono adattati a sfruttare moltissime risorse alimentari. Al mondo esistono specie che si nutrono di polline e nettare: questi pipistrelli sono quindi importantissimi impollinatori di molte piante che senza di loro non potrebbero più riprodursi e andrebbero incontro all'estinzione.

Altre specie si nutrono di frutta e aiutano quindi a disperdere i semi delle piante di cui si nutrono in un ampio raggio, attraverso i loro escrementi. Altre specie sono carnivore: si nutrono ad esempio di piccoli mammiferi, rane, piccoli uccelli o pesci, che catturano al volo. Ci sono poi pipistrelli che si nutrono di insetti, come quelli che vivono in Europa, che offrono all'uomo un ottimo servizio nutrendosi anche di insetti dannosi per l'agricoltura o fastidiosi come le zanzare.

immagine di una zanzara

Quindi pipistrelli per eliminare le zanzare sul territorio, è questa la ricetta, un rimedio "naturale": ogni pipistrello mangia fino a duemila zanzare al giorno, rivelandosi più sano ed efficace di qualunque altro rimedio.

E' utile quindi collocare "bat-box" (casetta-nido) per pipistrelli sugli alberi dei nostri giardini.

L'obiettivo è anche quello di "sfruttare" quest'arma (i pipistrelli) contro le fastidiose zanzare e non solo che in particolare durante l'estate provocano non pochi disturbi.

 

bat-box

 

Per l'installazione di una batbox è necessario ricordarsi alcune semplici regole:

1. vanno collocate almeno a 4-5 metri di altezza

2. possibilmente nelle vicinanze di qualche albero

3. con esposizione a sud

4. non devono essere coperte da rami di piante, perché l'animale deve potervi accedere con facilità.

 

 

 

 

 

 

 

Uffici di Riferimento