Contenuto principale

PRIMO PIANO

Este: un dono sotto l'albero

L'attesa del Natale entra nel vivo: tutti pronti a preparare l’Albero di Natale, le luci, le letterine da spedire a Babbo Natale, i doni da trovar...

Stagione 2017\18 del Teatro Farinelli

Dal 12 dicembre 2017 al 21 marzo 2018 Presentata la Stagione di prosa 2017\18 del Teatro Farinelli! La rassegna è promossa dal Comune di Este in...

Teatro dei Filodrammatici - Stagione di prosa 2017\18

Da domenica 29 ottobre 2017 a marzo 2018, con il patrocinio del Comune di Este. E' stata presentata la nuova Stagione 2017\18 del Teatro dei Filo...

Doposcuola al via dal 6 Novembre

Partirà lunedì 6 novembre il servizio facoltativo di doposcuola presso le Scuole Primarie Giovanni Pascoli, Sartori Borotto e Unità d'Italia.Il 26...

Pratiche edilizie online

Attivo il nuovo servizio delle PRATICHE EDILIZIE online Accedi al servizio Per accedere al servizio, riservato in particolare ai professionisti ...

SOLIDARIETÀ ALLE POPOLAZIONI COLPITE DAL SISMA NEL CENTRO ITALIA

I fondi raccolti destinati al futuro Museo della Memoria del Terremoto di Amatrice, luogo di incontro, condivisione e di ricordo

 All’indomani del sisma nel Centro Italia dello scorso agosto, l’Amministrazione Comunale si è mobilitata per aiutare le popolazioni terremotate aprendo un conto corrente per raccogliere fondi pro terremotati. I cittadini e le imprese di Este hanno risposto molto positivamente, dimostrando concretamente la propria solidarietà ai nostri connazionali, sia versando il proprio contributo nel conto, sia partecipando all'evento benefico che si è tenuto il 30 ottobre scorso nella Chiesa di San Martino. Il conto è stato chiuso con un saldo di 14.861 euro.

Nella seduta del 28 febbraio 2017, la Giunta Comunale, sentiti i Consiglieri Comunali, ha deliberato di destinare i fondi raccolti alla ricostruzione dell'ex Cinema Garibaldi di Amatrice, che diventerà la sede del Museo della Memoria del Terremoto.

Così come molti altri luoghi del Centro Italia, Amatrice è distrutta: case, scuole, abitazioni, chiese. La maggioranza degli abitanti vive negli alberghi sulla costa e sente la necessità di ritornare al proprio paese. La ricostruzione sarà lunga e lenta per la burocrazia, e luoghi come l'ex cinema, adibito a Museo della memoria, serve per avere un luogo dove incontrarsi e condividere i propri lutti. Sono state raccolte offerte da tutto il mondo, specialmente Giappone e Italia, destinate a coprire tante altre opere necessarie e primarie. La popolazione ha anche bisogno di un luogo dove commemorare insieme il ricordo dei propri cari. La prima cosa che si nota, arrivando ad Amatrice, è una grande pietra che funge da monumento alle persone scomparse, vicino ai giochi dei bambini. Il passato e il futuro. Amatrice ha richiesto la solidarietà di Este per “adottare” la ricostruzione dell'ex cinema che diviene luogo di incontro e di ricordo.